Patrizio Ghidossi

Foto passaporto

 

 

Anno di nascita:      1972
Stato civile:              Convivente
Professione:            Ingegnere Civile

Due parole per ...
Dirvi

A Lumino: gli affetti, l’asilo, le scuole elementari, le prime amicizie che ancora oggi mi accompagnano. Poi: gli studi e le prime esperienze professionali. Dapprima nel privato, in seguito da indipendente e più tardi per l’amministrazione cantonale. Periodo, quest’ultimo, che ha visto crescere la mia famiglia che assieme a Cristina si è realizzata con Gaia ed Helios.

Di me si potrebbe dire che sono:

efficace, pungente, stimolante e ottimista, … attitudini che mi piacciono.

esprimere cosa mi lega a Lumino  

Un indissolubile identità territoriale che porto con me in ogni momento della giornata.

I ricordi d’infanzia ricchi di gioia.

L’interesse alla cosa pubblica che dal 2000 mi ha spinto sui banchi dapprima del Consiglio Comunale poi al tavolo dell’esecutivo in qualità di municipale alla cui funzione si è aggiunta, dal 2008, quella di vicesindaco.

segnalare come ho contribuito e cosa posso dare al comune di Lumino

In seno all’esecutivo ho potuto condurre progetti di sicuro interesse per tutti i cittadini. Per citarne alcuni: il nuovo sagrato della chiesa di Berté, la progettazione per l’abbellimento del centro paese e l’ampliamento SE-SI, l’ammodernamento delle strade e delle sottostrutture, l’ ECOcentro, la nuova passerella ciclopedonale sul Riale Grande.

Il rispetto dei programmi di realizzazione e dei costi è fonte di stimolo nel continuare a proporne di nuovi.

A Lumino intendo offrire il mio massimo impegno. Quale obiettivo mi sono posto di lasciare in eredità alle generazioni a venire un territorio ulteriormente valorizzato. Di progetti in questa direzione già ce ne sono e altri matureranno con il tempo. Le idee non mancano.

immaginare Lumino tra 10 anni

Chiudo gli occhi e scorro il calendario fino al 2023: il paese in continua crescita qualitativa per tutte le classi sociali e d’età e, se aggregazione sarà, uno del nostro vivaio a difendere e valorizzare il nostro bel territorio nella politica della nuova Bellinzona.

E, se qualcosa di immutato deve rimanere, la nostra verdissima campagna a palcoscenico di una zona residenziale di qualità.